A BOSCO UN NUOVO ASILO NIDO L’IDEA PROGETTUALE AMMESSA A FINANZIAMENTO CON FONDI EUROPEI Il Sindaco Alberto Di Girolamo: “Il progetto di Bosco si è classificato al 2° posto fra quelli presentati dai diversi Comuni, ben 54”.

A BOSCO UN NUOVO ASILO NIDO L’IDEA PROGETTUALE AMMESSA A FINANZIAMENTO CON FONDI EUROPEI  Il Sindaco Alberto Di Girolamo: “Il progetto di Bosco si è classificato al 2° posto fra quelli presentati dai diversi Comuni, ben 54”.

Prende corpo a Marsala la realizzazione di un altro Asilo nido comunale. Il Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali della Regione Siciliana – Servizio 1° Programmazione attuativa del POR FSE e del POR FESR, con decreto a firma del Dirigente ad interim, Maria Letizia Di Liberti, ha reso nota la graduatoria delle Opere ammissibili a finanziamento – con fondi europei – a seguito dell’avviso di interesse relativo alla presentazione di progetti per interventi infrastrutturali a titolarità pubblica per l’implementazione dei Nidi d’Infanzia e dei servizi integrativi per la prima infanzia.
Ebbene il progetto presentato dall’Amministrazione Di Girolamo per la realizzazione dell’asilo nido in contrada Bosco si è classificato al 2° posto fra i 54 presentati ed è ora finanziabile.
“Si tratta di un altro traguardo per la nostra Città e soprattutto per gli abitanti e le giovani famiglie che insistono sul versante nord – precisa il sindaco Alberto Di Girolamo. I nostri uffici, anche se a corto di personale, ancora una volta dimostrano di ben lavorare tant’è che la nostra idea progettuale di trasformare l’edificio che ha ospitato la scuola primaria in Asilo Nido, si è classificata al 2° posto risultando meritevole di finanziamento”.
Il progetto complessivo prevede una spesa di 720 mila euro, 500 dei quali verranno finanziati attingendo a fondi europei. La restante parte sarà a carico del Bilancio comunale.
Da quest’anno gli alunni di Bosco – come programmato per tempo dall’Amministrazione comunale – sono trasferiti nel rinnovato edificio di contrada San Michele Rifugio, appartenente allo stesso Istituto Comprensivo “Giovanni Paolo II”. Il nuovo Asilo Nido accoglierà complessivamente circa 30 bambini: una sezione da 0 a 12 mesi, l’altra per i piccoli di età compresa tra 13 mesi e 3 anni.
“Il progetto – continua il primo dittadino – rientra nell’ampia pianificazione scolastica che include l’implementazione dei servizi per la prima infanzia, afferma il sindaco Alberto Di Girolamo. Il tutto per soddisfare le richieste di tante mamme che risiedono in quella zona”.

L’Asilo Nido di contrada Bosco, infatti, andrà ad aggiungersi a quelli del centro urbano di Amabilina/Sappusi (ospitano 96 piccoli), alle due “sezioni primavera” del “Baccelli” (dal prossimo anno scolastico ospiteranno 40 bambini) e all’asilo nido del versante sud in contrada Sant’Anna, operativo da settembre e che accoglie una quarantina di piccoli. La riqualificazione della struttura di contrada Bosco – oltre ai necessari vani e servizi – prevede anche alcune aree esterne, tra cui un giardino organizzato e attrezzato come ambiente educativo per i bambini.

Nino Guercio – Capo Ufficio Stampa

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *