A sedici anni dalla frana che interessò la zona sud di San Teodoro, nel Messinese, sono finalmente in arrivo le opere di consolidamento destinate a mettere in sicurezza decine di abitazioni ed esercizi commerciali.

A sedici anni dalla frana che interessò la zona sud di San Teodoro, nel Messinese, sono finalmente in arrivo le opere di consolidamento destinate a mettere in sicurezza decine di abitazioni ed esercizi commerciali.

30 maggio 2020

A sedici anni dalla frana che interessò la zona sud di San Teodoro, nel Messinese, sono finalmente in arrivo le opere di consolidamento destinate a mettere in sicurezza decine di abitazioni ed esercizi commerciali. L’area d’intervento è quella a valle di via degli Angeli e, proprio a causa dell’instabilità del terreno, tutte le strutture che si trovano a monte presentano, al pari del manto stradale, profonde crepe e lesioni, inequivocabili spie del pericolo incombente.
Anche in questo caso, ad essere risolutivo è stato l’intervento dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico che fa capo al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. La Struttura commissariale, diretta da Maurizio Croce, dopo avere destinato due milioni e trecentomila euro al piccolo centro che ricade nel Parco dei Nebrodi, ha espletato la gara che ha visto primeggiare la Italcostruzioni di Gela.
L’impresa sta, dunque, per entrare in azione e i lavori prevedono la realizzazione di paratie e una corretta canalizzazione delle acque piovane. Saranno anche interamente rifatte le pavimentazioni danneggiate, intervenendo in tal senso pure su una parte della circonvallazione Sandro Pertini e su un tratto della strada provinciale 167.

comunicato stampa

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *