Riacquistare la vista con un dente, tutti insieme aiutiamo Vito

Riacquistare la vista con un dente, tutti insieme aiutiamo Vito
Un nostro concittadino, Vito Bono, papà di due bambine, sta vivendo un momento della sua vita dove il semplice aiuto del conforto non basterebbe. In questo racconto, scritto da Vito e che pubblichiamo integralmente, invitiamo tutti voi che avrete modo di leggerlo a potere intervenire con un contributo economico, affinchè Vito possa avere salvata, attraverso l’intervento costosissimo, almeno parte della vista. Confidando in tutti voi… ci auspichiamo un grande coinvolgimento dell’opinione pubblica, attività commerciali, imprenditori vari e tanti concittadini. Tutti insieme possiamo salvare la vista a Vito!
Ciao mi chiamo Vito, abito ad Asti ma sono nato sul mare, in Sicilia a Mazara del Vallo.

Ho 50 anni e all’età di 27, mentre giocavo a calcio con alcuni amici, avvertii un dolore lancinante a un occhio. Il male era così forte che fui trasportato d’urgenza all’Ospedale Sant’Orsola di Bologna, città in cui ho vissuto per molti anni. Perforazione della cornea.

Da quel momento la mia vita è completamente cambiata, Pemfigoide Oculare, una malattia rara e autoimmune, questa fu la diagnosi. Cambiai vari ospedali e innumerevoli cure ma la malattia progrediva con ulcerazioni sempre più frequenti e tutto il mio sistema immunitario peggiorava, portandomi ulteriori complicanze e malattie.

Nel 2010 mi sono rivolto alla Clinica San Raffaele di Milano, qui l’equipe del Professor Rama mi affidò al Chirurgo Giorgio Paganoni e all’Immunologa Elena Baldissera. Paganoni negli anni è diventato come un amico e ha cercato in tutti i modi di guarire i miei occhi con innumerevoli trapianti di membrana e ulteriori 6 trapianti di cornea, tutti effettuati con urgenza. La Dottoressa Baldissera, invece, cercava il farmaco adatto per una terapia immunosoppressiva.

Ad oggi, sono passati 23 anni, ho perso il lavoro e tutte le mie abitudini sono cambiate. La malattia mi ha portato alla cecità e al momento l’unica soluzione risulta essere un’operazione molto delicata, la Osteo Odontocheratoprotesi.

Un intervento di altissima specializzazione, che prevede l’utilizzo di un mio dente, o dell’osso della tibia, all’interno dell’occhio per poter riacquistare la vista, seppur solamente da quello destro. A luglio ho già effettuato le visite preliminari e l’occhio sinistro non è idoneo a seguito dei numerosi interventi subiti.

L’operazione avverrà alla Clinica Oftalvist di Barcellona con la Dottoressa María F. de la Paz. Il costo è molto elevato e non è supportato dal Sistema Sanitario Nazionale.
Per questo motivo sono qui a chiedervi di condividere la mia storia e di aiutarmi, se vi va.

L’operazione ha un costo iniziale di 50.000€ oltre ai costi dei viaggi e della degenza all’interno della clinica e spese mediche, per eventuali complicazioni post operazione.

Sarà un’operazione rischiosa, difficile e lunga ma per rivedere la luce e il mare sono pronto ad affrontare quello che serve.

Un abbraccio.

Related posts